Czestochowa – la capitale spirituale della Polonia

Una città con un’eredità culturale, religiosa e nazionale

Your local contact

Ufficio informazioni turistiche di Czestochowa

Aleja Najświętszej Maryi Panny 65

tel. 0048 343 682 250

e-mail: mcit (at) czestochowa.um.gov.pl

www.czestochowa.pl

Tante persone, provenienti da tutto il mondo, conoscono Czestochowa, soprattutto per la sua Madonna nera, che si trova nel convento dei monaci dell’ordine di San Paolo a Jasna Gora. Per la festa più importante, l’ascensione di Maria (15 agosto), ogni anno raggiungono ca. 100.000 pellegrini, provenienti dalla Polonia, ma anche da tutto il mondo, Czestochowa. La cappella, con l’immagina della Maria Vergine con il Gesù bambino è la meta più importante per i pellegrini.

I re polacchi iniziarono qui, sull’altare, le loro campagne militari e alla Madonna nera portarono i doni per ringraziare. Papa Giovanni Paolo II donò una rosa d’oro e la cintura, che durante l’attentato alla sua vita nel 1981 fu colpita da una pallottola. Oggi si trovano vicino all’immagine della Madonna Nera. La cappella è suddivisa in tre parti, costruite in epoche differenti. La parte più antica e gotica, con l’altare in avorio e argento è oggi il presbiterio e risale al 17° secolo. La seconda parte barocca è decorata di doni votivi, che esprimono i ringraziamenti alla Madonna per avere accolto le preghiere. La terza parte della cappella risale agli inizi del 20° secolo.

Czestochowa si trova nella parte settentrionale della provincia Slesia con pittoresche montagne di pietra calcarea. La città si trova lungo una delle strade di maggiore traffico della Polonia, che unisce il nord con il sud, nelle vicinanze degli aeroporti di Cracovia e Katowice.

Gli intorni di Czestochowa, la giura polacca, sono un luogo eccellente per lo sport, il riposo e tutti i tipi del turismo attivo. L’altopiano di Cracovia - Czestochowa è un paradiso ecologico eccellente e, con le sue rovine di castelli, rocce in pietra calcarea e grotte, un bellissimo punto di partenza per i turisti, attirando numerosi escursionisti, ciclisti, appassionati di equitazione, arrampicatori, speleologi e deltaplanisti.

Czestochowa vanta un’offerta culturale ricca e versatile, che viene presentata con successo dalle numerose istituzioni comunali: il museo cittadino, la galleria d’arte, la filarmonica, il teatro Adam Mickiewicz, il centro “Gaude Mater” per promuovere la cultura, il centro per il film e quello comunale.

Le manifestazioni locali di Czestochowa, come “Aleje – tu się dzieje“ , "Hot Jazz Spring”, “Frytka OFF”, “Hip-Hop Elements”, i festival "Reggae ON” e “Retro” sono molto amati dai cittadini di Czestochowa e – a Polonia ed in altri paesi - un vero marchio della città.

La Madonna

L’immagine è una tavola in legno di tiglio, grande 82 x 122 centimetri, che raffigura in maniera iconica la Madonna con il Gesù bambino. Si trova nella cappella della Madonna, sul Jasna Góra. Il quadro è stato molto danneggiato in occasione di un attacco degli ussiti nel 1430.

Il pellegrinaggio

Nel 1382 Vladislao di Opole fondò il convento dell’ordine di San Paolo sul monte Jasna Gora, donando due anni dopo l’immagine della Madonna nera. La fede per i miracoli, l’aiuto ed il conforto attraverso la “Regina della Polonia” superò i confini polacchi. Verso la metà del 17° secondo Re Giovanni Casimiro II consacra la sua nazione alla “nostra amata signora”.

Le 6 cose più importanti da vedere nel monastero di Jasna Gora

Che cosa potete visitare:

La cappella di Maria

La cappella della „nostra amata Signora di Czestochowa", conosciuta anche come Madonna nera, è la meta più importante dei pellegrini che giungono al convento sul Jasna Góra. Quale segno della sua stima, Papa Giovanni Paolo II donò al santuario della Vergine Maria una rosa d’oro come pure la cintura, che durante l’attentato alla sua vita nel 1981 fu trapassato da una pallottola. Oggi, entrambi i doni si trovano nelle immediate vicinanze dell’immagine miracolosa di Czestochowa.

La basilica

Nell‘anno 1906 alla chiesa di Czestochowa, consacrata all’ascensione di Maria ed alla sacra croce, fu conferito il titolo di basilica. Gli interni in stile barocco conquistano grazie alle ricche stuccature ed ai dipinti straordinari. L’altare maggiore è realizzato in marmo, nello stile del tardo barocco e raffigura l‘accoglienza di Maria in cielo.

La biblioteca del convento

La biblioteca è suddivisa in due parti: la parte nuova e quella vecchia. Nella vecchia biblioteca si conservano 8.000 antiche stampe, manoscritti medioevali e l’unica edizione della collezione reale dei jagelloni. Il soffitto della biblioteca presenta affreschi, che risalgono alla prima metà del 18° secolo.

La torre di Jasna Góra

Si tratta del punto più elevato sul Jasna Góra e attualmente è il campanile più alto della Polonia (106,3 m). 519 gradini portano al quinto piano, dove si può vedere un panorama sull’intero territorio. Sopra il primo piano si trova un orologio con 36 campane, che suonano le melodie di canzoni su Maria.

La sala dei cavalieri

La rappresentativa sala dei cavalieri, in stile del primo barocco di Jasna Góra confina con la parte più alta della cappella “la nostra amata signora”. Costruita nel 1647 fu utilizzata per discussioni, incontri e riunioni. Nel 1936 si tenne la prima riunione plenaria sinodale della ricostituita repubblica polacca.

La via crucis

La via crucis fu realizzata nel periodo dal 1900 al 1913 secondo un progetto di Stefan Szyller e si trova nel parco del convento. Le figure delle 14 stazioni sono state colate in bronzo dallo scultore di Varsavia Pius Welonski. Secondo la tradizione si tengono qui le funzioni religiose della via crucis.  

I pontefici in visita a Czestochowa

1717: Papa Clemente XI

1910: Papa Pio X

1979, 1983, 1987, 1991, 1997, 1999: Papa Giovanni Paolo II 

2006: Papa Benedetto XVI

2016: Papa Francesco

Gite ed eventi più belli

che cosa fare a Czestochowa

Gli 8 eventi più importanti
  1. “Frytka Off”, il festival delle culture straniere, www.frytkaoff.czestochowa.pl
  2. “Gaude Mater” il festival internazionale della musica sacra, www.gaudemater.pl
  3. Notte culturale di Czestochowa, http://noc.czestochowa.pl
  4. “Christmas Alley” il mercatino di Natale, www.czot.pl
  5. Retro Festival Czestochowa, www.czestochowa.pl
  6. Industriada – il festival dei monumenti dell’industria, parte dell‘itinerario europeo per la cultura Industrial Heritage, www.industriada.pl
  7. Bronisław Huberman – il festival internazionale del violino, www.filharmonia.com.pl
  8. Hot Jazz Spring – Festival internazionale del Jazz, www.hotjazzspring.eu
Le 4 escursioni turistiche più belle intorno a Czestochowa

Intorno a Czestochowa si può scoprire tante cose nei voivodati della Slesia. Quattro itinerari turistici inviato a quattro escursioni con temi differenti:

  1. La strada dei nidi d’aquila, www.orlegniazda.pl
  2. L’itinerario dell’architettura del legno, http://sad.slaskie.travel/
  3. L’itinerario dei monumenti tecnici, www.zabytkitechniki.pl
  4. I sapori della Slesia, sulle tracce della cucina della Slesia, www.slaskiesmaki.pl
Così potete raggiungere Czestochowa

I collegamenti più importanti

Arrivo con l’aereo

Aeroporto Katovice (KTW)
si trova a Pyrzowice, a 60 km da Częstochowa
(collegamento pullman diretto per Częstochowa www.pyrzowiceekspres.pl)

Aeroporto di Cracovia (KRK)
a 130 km da Częstochowa
(poi si prosegue verso il centro della città di Cracovia ed infine con il treno oppure il pullman per raggiungere Częstochowa)

Varsavia aeroporto Chopin (WAW)

a 220 km da Częstochowa
(poi si prosegue verso il centro della città di Varsavia ed infine con il treno oppure il pullman per raggiungere Częstochowa)

Varsavia aeroporto Modlin (WMI)
a 250 km da Częstochowa
(poi si prosegue verso il centro della città di Varsavia ed infine con il treno oppure il pullman per raggiungere Częstochowa)

Arrivo con la macchina

Częstochowa si trova su una delle strade principali per i trasporti in Polona, il collegamento nord-sud.

Dal nord: Gdansk, Berlino, Poznan, Lodz e Varsavia (European route - E75, National road 1 - DK1, street - aleja Wojska polskiego)
 

Dal est: Kielce (National road 46 - DK46, street - ul. Bugajska)
 

Dal sud: Katowice, Cracovia, Vienna (European route - E75, National road 1 - DK 1, street - aleja Wojska Polskiego)
 

Dall’ovest: Wroclaw, Praga, Dresda (National road 46 - DK 46, steet - ul. Glowna or through Katowice and then A 4 motorway)

Arrivo con la ferrovia

Czestochowa Osobowa (city centre):
Entrata principale - Aleja Wolnosci 21
Entrata est - ul. Pilsudskiego 32
Fermata dei pullman: Dowzec Glowny PKP or Pilsudskiego
Fermata del tram: Dworzec Glowny PKP

Czestochowa Stradom:
Entrata - ul. Pulaskiego 114
Fermata dei pullman: Stradom-dworzec PKP

Czestochowa Rakow:
Entrata est - ul. Rejtana 6
Entrata oest - Aleja Pokoju 16
Fermata dei pullman: Rejtana or Rakow - dworzec PKP